Il videoterminale: scopri le regole per il giusto utilizzo!

Si definisce videoterminale uno schermo, alfanumerico o grafico, a prescindere dal tipo di procedimento di visualizzazione utilizzato (es.: cristalli liquidi, tubo catodico), con la funzione di mostrare in uscita i dati di un sistema.

Condiderata la loro estrema duttibilità e la loro applicazione in molteplici attività, queste attrezzature sono presenti quasi in ogni posto di lavoro, normalmente corredate di tastiera o altro sistema di immissione dati, nonché accessori opzionali ed apparecchiature connesse comprendenti l’unità a dischi, il modem, la stampante, il telefono, il supporto per i documenti, ecc..

Gli attuali VDT, prima di essere posti in commercio sono già studiati, in sede di progettazione, tenendo conto delle caratteristiche ergonomiche e di sicurezza anche per quanto attiene le schermature protettive contro l’emissione di radiazioni ionizzanti ed elettromagnetiche.

Tutte le radiazioni, fatta eccezione per la parte visibile dello spettro elettromagnetico, sono ridotte, dal punto di vista della tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori, a livelli trascurabili. Occorre, viceversa, ricordare che il lavorare ai VDT può evidenziare l’esistenza di disturbi visivi preesistenti e magari trascurati o non noti all’operatore, senza esserne però la causa.

Clicca sui simboli  sparsi nell’immagine qui sotto e scopri le regole d’oro per un utilizzo corretto del videoterminale!

Tagged , , , .