Lavorare a videoterminale in sicurezza

Secondo la legislazione italiana chi lavora davanti al computer per più di 20 ore settimanali è chiamato videoterminalista

Il decreto legislativo 81/2008 oltre a fornire le definizioni di videoterminaleposto di lavoro e lavoratore videoterminalista, prescrive i requisiti minimi per realizzare la valutazione dei rischi vdt (art. 174 c. 1,d.lgs.81/2008): attività in obbligo al datore di lavoro (art.28, d.lgs.81/2008), obbligo che risulta punibile nel caso i posti di lavoro non siano conformi ai requisiti previsti.

Alcune definizioni sono utili a stabilire una base di partenza comune.

Definizioni

Per videoterminale viene data una definizione molto ampia: “Schermo alfanumerico o grafico a prescindere dal tipo di visualizzazione utilizzato”, per cui le attrezzature di lavoro munite di videoterminali sono tutte quelle attrezzature dotate del predetto tipo di schermo, con le eccezioni, esplicitamente citate nell’art.172 d.lgs.81/2008, relative ai posti di guida di veicoli e macchine, ai sistemi informatici montati a bordo di sistemi di trasporto, ai sistemi informatici destinati prioritariamente all’utilizzazione da parte del pubblico (non quindi da uno specifico lavoratore addetto), le macchine calcolatrici, i registratori di cassa e le attrezzature di misura munite di un piccolo schermo per la visualizzazione.

 

Per videoterminalista si intende il lavoratore che utilizza un VDT in modo sistematico e abituale, per venti ore settimanali, dedotte le pause obbligatorie di 15 minuti ogni due ore di attività. Utilizzo sistematico e abituale vuol dire che l’uso del VDT è una parte necessaria e costante dell’attività lavorativa, e quindi non un uso saltuario, occasionale, per tempi ridotti.

 

Per posto di lavoro - vdt, l’insieme che comprende le attrezzature munite di videoterminale, eventualmente con tastiera ovvero altro sistema di immissione dati, incluso il mouse, il software per l’interfaccia uomo-macchina, gli accessori opzionali, le apparecchiature connesse, comprendenti l’unità a dischi, il telefono, il modem, la stampante, il supporto per i documenti, la sedia, il piano di lavoro, nonché l’ambiente di lavoro immediatamente circostante.

 

Nella valutazione dei rischi – vdt vengono analizzati in particolare:

  • i rischi per la vista e per gli occhi, i problemi legati alla postura e all’affaticamento mentale, e quelli riguardanti le condizioni ergonomiche e di igiene ambientale.

A seguito della valutazione vdt, avviene l’adozione delle misure appropriate per ovviare a tali rischi (c.2 art. 174), anche in caso di somma o combinazione delle incidenze dei diversi rischi tra loro.

L’azione di responsabilità, direttiva e di controllo in capo al Datore di Lavoro si riassume nell’obbligo di far osservare le misure di sicurezza indicate.

Le principali fonti di rischio sono riferibili

caratteristiche della postazione di lavoro (caratteristiche del piano di lavoro, della seduta, disposizione dei materiali, ecc.), del videoterminale vero e proprio (caratteristiche dello schermo e delle periferiche), dell’ambiente in cui si trova la postazione di lavoro (illuminazione, microclima, rumore, ecc.).

 

Esiste una precisa definizione dei requisiti che deve avere la postazione a videoterminale, in modo da ridurre al minimo i rischi legati all’attività.

 

Come deve essere progettata la postazione?

La postazione deve essere progettata in modo da evitare sia i rischi di natura biomeccanica per il sistema muscoloscheletrico, sia i rischi per la vista. Oggi deve essere possibile:

  • adattare la postazione alle caratteristiche dell’operatore (sedili e piani di lavoro regolabili, in modo semplice e sicuro), 
  • permettere cambiamenti di posizione (deve poter essere flessibile per adattarsi alle diverse attività svolte)
  • permettere una facile manutenzione (sia dei sedili che dei piani di lavoro).

 

Quale postura deve mantenere l’operatore?

Oltre alla corretta progettazione della postazione di lavoro, è importante che l’operatore mantenga una corretta postura, che lo salvaguardi dai rischi prima elencati. 

 

Di seguito ti proponiamo un'infografica vdt che riassume tutte le caratteristiche per una corretta posizione da mantenere davanti al computer.

Stampala e prova ad assumere una posizione corretta!

 

Se hai dubbi o hai bisogno di una mano, contattaci!

 

Per ulteriori approfondimenti:

INAIL, I videoterminali: https://goo.gl/GPjurV

INAIL, La postazione al VDT: https://goo.gl/hixZpJ